Fare rete attraverso il web: conferenza al Consolato Generale d'Italia a Nizza


Pin this image on Pinterest

Con piacere mercoledi 17 ottobre abbiamo presentato il blog Salute e benessere senza frontiere alla conferenza sul tema del web, le reti Internet e la lingua italiana, al nostro Consolato di Nizza.
Il nostro blog ha come secondo titolo: consigli pratici per gli italiani all'estero, infatti vorremmo riuscire a fornire indicazioni precise ed affidabili su medici, fisioterapeuti, infermieri, ospedali della città di Nizza e dintorni, Associazioni del territorio, luoghi deputati al benessere psico-fisico, conferenze, artisti e perchè no ristoranti.
Non siamo "tuttologi" quindi oltre alla esperienze specifiche di Caterina e mie, ci avvaliamo della collaborazione di medici, veterinari, farmacisti, psicologi dell'età evolutiva che scriveranno per le loro competenze, in modo chiaro e fruibile da tutti.
L'ambizione è quella di divenire un blog di servizio e di contenuti per i numerosi italiani che vivono in Costa Azzurra. Se inizialmente il blog sarà scritto in italiano, sempre più appariranno contributi originali o tradotti, anche in francese.
Nella stessa serata l'amico Renato Tullio Ferrari ha presentato il suo web magazine Nice Premium, che da molti anni pubblica notizie e commenti relativi alla vita politica e sociale di Nizza e zone limitrofe.
Ha moderato la serata la cortese Fiorella Pierobon, presentatrice televisiva, pittrice e socia fondatrice con Alberto Pugnetti di Radio Francigena, una web radio dedicata a dare voce “ai cammini”. Un filmato iniziale ci ha portato con emozione a conoscere alcuni dei “camminatori”, testimoni delle storie più diverse e toccanti. Sarà cura del nostro blog intervistare alcune di queste persone, per comprendere le motivazioni e le scelte coraggiose sottostanti all’esperienza del “camminare”, viaggio che si fa con il corpo e, soprattutto, con l’anima.
Il numeroso pubblico ha seguito la conferenza con interesse e partecipazione poi, “naturalmente”, cocktail a base di prodotti tipici e Prosecco, italiani.
In aggiunta a tale programma giovedi è stato presentato il libro di Giovanna Ferraro “Alla vita così com’è” in presenza dell’autrice. Si tratta di un libro scritto in un frangente drammatico della vita dell'autrice, ma non voglio anticipare troppo, dato che abbiamo intervistato Giovanna Ferraro ed a breve potrete leggere l'intervista che le abbiamo fatto qui a Nizza.
Desideriamo ancora ringraziare il Sig. Console Generale Raffaele De Benedictis e la Sig.ra Paola per l’invito alla conferenza di mercoledi.

XVIII settimana della lingua italiana nel mondo

La locandina della XVIII settimana della lingua italiana nel mondo
Il blog "salute e benessere senza frontiere" è stato invitato alla conferenza di mercoledi 17 ottobre per presentarsi al pubblico di connazionali ed amici francesi presso il Consolato Generale Italiano di Nizza.
Desideriamo ringraziare il Console Generale di Nizza Raffaele De Benedictis e la Signora Paola per il cortese invito.
La serata si colloca all'interno della XVIII settimana della lingua italiana nel mondo, nello specifico sul tema dell'italiano e la rete, le reti per l'italiano. Tema di grande attualità, ampiamente dibattuto.
Il nostro blog ha per sottotitolo: "consigli pratici per gli italiani all'estero". Desideriamo contribuire a costruire una rete con indicazioni, indirizzi utili di specialisti medici e non solo, informazioni su tecniche inerenti il benessere psico-fisico e la creatività. Anche interviste a personaggi noti e meno noti che siano chef, artisti, Maestri di arti marziali o allenatori sportivi. Un blog di servizio alla numerosa comunità italiana della costa azzurra, che una volta era composta soprattutto da pensionati e residenti che sfruttavano la mitezza del cima. Ora abbiamo tantissimi giovani laureati in discipline tecniche, ricercatori, professionisti preparati che hanno dovuto lasciare il nostro bel paese alla ricerca di un'opportunità lavorativa soddisfacente. Per non parlare della nutrita schiera di persone che lavorano nel circuito di ristoranti e locali italiani, sempre più apprezzati dalla clientela francese.
Il blog ha bisogno del contributo di chi avrà voglia di fornire indicazioni, recensioni, notizie, per crescere e diventare ancor più al servizio della comunità, non solo italiana...

https://consnizza.esteri.it/consolato_nizza/it/la_comunicazione/dal_consolato/2018/10/xviii-settimana-della-lingua-italiana.html






Narcisisti, amarli o odiarli...?



Conosciamo tutti delle persone narcisiste, è difficile non vederle.
Sempre al centro dell'attenzione, sicure di se, arroganti, determinate e simpatiche per forza...!
Il narcisista ha bisogno di un pubblico, deve fare il suo show e pretende gli applausi finali.
Sovente si esprime con linguaggio colorito se non volgare ed è certo di riscuotere ammirazione in che lo ascolta per la sua superiorità intellettuale.
Se uomo potrebbe anche esibire muscoli e tatuaggi da guerriero, comportarsi cioè da "maschio alfa". 
Se donna, vestirsi in modo provocante e sensuale, per attirare ancor di più lo sguardo degli uomini e l'invidia delle donne.
E' innegabile che all'inizio una persona narcisista piace, è simpatica è un "animale sociale", estroverso e trascinatore. Spesso è una persona intelligente quindi può ben utilizzare il linguaggio e la sua cultura per affascinare gli altri. 
I cosiddetti reality sono il perfetto palcoscenico per tali persone, uomini e donne, non si spiegherebbe altrimenti il gran numero di stagioni di programmi che possiamo trovare alla tv in tutti i paesi europei e non solo.
I reality sono lo strumento perfetto per mostrare dei narcisisti all'opera, sfide, baruffe, amorazzi e congiure tra uomini e donne per apparire e vincere in notorietà e fare salire l'audience. Dapprima i personaggi sono amati e seguiti quasi morbosamente, poi nella stragrande maggioranza dei casi "esplodono" in litigi, pianti, parolacce e vengono di conseguenza esclusi e lasciano il reality affranti.
Questa è l'essenza dei reality, moderno colosseo in cui i gladiatori-narcisi combattono ed alla fine soccombono tra le invettive del pubblico televisivo. Quasi ogni puntate prevede che qualcuno dei partecipanti vada in crisi, si comporti male o esploda a piangere, così il pubblico resta incollato al televisore per vedere sadicamente la fine del malcapitato.
Un ulteriore campo in cui i narcisisti proliferano è nei social media, in primis Facebook. Umberto Eco ha avuto parole pesanti per le troppe persone che usano e, soprattutto abusano, di tali strumenti, egli scrive: 

«I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli».  

Se ad imbecilli sostituiamo narcisisti, credo che il quadro sia più chiaro. Troppe persone scrivono, postano foto, selfie e fanno commenti spinti dal loro narcisismo e spesso i commenti scadono nell'invettiva e nell'offesa...
Riassumendo possiamo dire che così come il narcisista velocemente si guadagna simpatia e consenso da parte degli altri, altrettanto velocemente si instaura ostilità nei suoi confronti e le persone si allontanano.
Questo soprattutto perché il narcisista è anche un manipolatore ed alla lunga tale comportamento di sicuro darà fastidio e sarà chiaro essere a solo vantaggio del narcisista. 
Vi chiederete: ma il narcisista si accorge di ciò o ne è totalmente inconsapevole?
Nella stragrande maggioranza dei casi agisce così perché si tratta della sua personalità e non gli è possibile "vedere" in azione tale meccanismo psicologico, altrimenti potrebbe evitare la fine ingloriosa della sua notorietà ed il compatimento.
Ma non sentiamoci troppo in colpa, a tutti noi è capitato di conoscere e frequentare anche per lungo tempo dei narcisisti, poi però ce ne siamo accorti e abbiamo preso le distanze, se non abbiamo avuto addirittura uno scontro con tali persone.
Ricordo ancora le parole di un professore a Padova, ci diceva che il male della contemporaneità è proprio il narcisismo. Parole sagge, pronunciate tanti anni fa...!