La lingua italiana e l'esame CELI


Alcuni allievi delle scuole di Nizza durante la prova CELI alla Camera di Commercio Italiana di Nizza

I risultati della classifica 2018 stilata da Ethnologue: Languages of the World, ci riservano una bella sorpresa su scala mondiale, infatti, dopo inglese, spagnolo e cinese, l'italiano è la quarta lingua più studiata, prima del francese. Quest'anno poi celebriamo i 500 anni della morte di Leonardo, nato a Vinci nel 1452 e morto nel 1519 ad Amboise.
L'interesse per la nostra lingua è veicolato dal piacere di milioni di turisti che ogni anno visitano il nostro paese attratti dalle sue bellezze - da nord a sud - dalla gioia e simpatia dei nostri connazionali ed ovviamente dal buon cibo...!
A conferma di tali dati la Camera di Commercio Italiana di Nizza ha attivato numerosi corsi collettivi di italiano, dal livello principianti sino ai più avanzati. Nei corsi studiamo la grammatica, facciamo esercizi, simuliamo situazioni di vita reale, impariamo a leggere quotidiani come Il Corriere della Sera, La Stampa, La Repubblica, leggiamo libri e facciamo conversazione. Conversazione talvolta con il tavolo di lavoro imbandito. Ogni allievo porta qualcosa da mangiare o da bere ed al termine della lezione facciamo festa. Del resto è risaputo che si parla meglio una lingua straniera dopo avere bevuto un buon bicchiere di vino...!
 
Camera di Commercio Italiana di Nizza, fine della lezione: aperitivo
Molti allievi desiderano apprendere la nostra lingua per motivi lavorativi: uffici in contatto con clienti italiani, negozi di Montecarlo, ristoranti della Regione. Sovente necessitano di un iter personalizzato ed individuale, che prepariamo per loro. Facilmente necessitano anche di una certificazione del loro livello di conoscenza dell'italiano, da utilizzare al lavoro.
La Camera di Commercio italiana di Nizza è da molti anni il solo centro riconosciuto nel sud della Francia per la certificazione della conoscenza linguistica dell’italiano con l’esame CELICertificati di Lingua Italiana - in associazione con la prestigiosa Università per Stranieri di Perugia. L’esame CELI consente di avere un attestato linguistico valido in tutta Europa, paragonabile con le altre certificazioni sia per il francese per l'inglese che per altre lingue. L’esame CELI è di difficoltà crescente e va dal livello A1 al livello C2 quindi da chi ha un primo approccio con la lingua fino a chi ha diversi anni di studio alle spalle ed una conoscenza della lingua approfondita. All’interno dell’Università per Stranieri di Perugia opera il CVCL - Centro Valutazione Certificazioni Linguistiche - che prepara il materiale per gli esami scritti ed orali per i vari livelli delle certificazioni.



Nel febbraio dell'anno scorso mi sono recato a Perugia per seguire il corso di formazione per divenire esaminatore CELI e rafforzare lo staff della Camera di Commercio Italiana di Nizza. Il corso è stato molto interessante ed articolato ed ha visto la presenza di oltre trenta partecipanti, le giornate sono state esaurienti anche per i filmati proposti, utili per meglio comprendere come valutare le prove orali dei candidati.
Al termine del corso ho intervistato i nostri due docenti, Roberta Rondoni e Danilo Rini, che cortesemente mi hanno fornito dati ed informazioni sul CELI. Roberta mi ha detto che Il CVCL di Perugia nel corso degli anni ha collaborato con la divisione per le politiche linguistiche del Consiglio d’Europa per avvalorare gli esami CELI ai livelli del QCER (il quadro comune europeo). Roberta aggiunge, con orgoglio, che al momento al CVCL sono gli unici in Italia ad avere il "bollino di qualità" dell’ALTE (Association of Language Testers in Europe) che viene rilasciato attraverso procedure di audit volte a verificare il rispetto degli standard internazionali ed anche un codice etico che riguarda la condotta professionale degli esaminatori. Il ministero dell'Università e della Ricerca (MIUR) riconosce il CELI 3 come attestazione di conoscenza della lingua italiana ai fini dell'iscrizione all'Università in Italia. Roberta ricorda che i certificati CELI hanno una vasta spendibilità perché dietro il lavoro del CVCL c’è anche una ricerca di qualità e di scientificità che va avanti da anni.
Aggiunge Danilo: <<I nostri corsi di formazione sono molto importanti per coloro che vogliono diventare esaminatori perché la prova di produzione scritta degli esami CELI viene corretta a Perugia ma le prove di produzione orale vengono valutate nei vari centri quindi, dato che l'orale è di difficile valutazione, i nostri corsi aiutano gli esaminatori a capire ed applicare correttamente il sistema certificatorio del CELI>>.
Continua Roberta: <<Volevo solo aggiungere che il fatto di incontrare in questa maniera gli insegnanti ci permette di avere un continuo confronto con loro e avere un feedback sulla stessa qualità dei nostri esami e un riscontro sul lavoro che facciamo. Ciò è molto importante infatti i vari processi di revisione che intraprendiamo nei nostri esami nascono spesso dagli input che ci vengono forniti dagli insegnanti stessi>>.
Ho chiesto anche "un po’ di numeri" rispetto agli esami CELI.
<<Abbiamo un centinaio di centri di esami in Italia ed altrettanti in Europa, oltre 400 in tutto il mondo. Abbiamo formato qui a Perugia oltre 2000 persone nel corso degli anni e quest'anno contiamo di arrivare a 25.000 prove di esame sui vari livelli del CELI, un anno particolarmente importante per l'interesse nei confronti della nostra bella lingua...!>>. 
Con grande piacere qui a Nizza ci siamo trovati nelle varie sessioni di esami CELI (estiva ed autunnale) ad esaminare non solo adulti ma tanti adolescenti delle scuole della città e dintorni, davvero preparati e motivati. Ovviamente offriamo anche corsi di preparazione all'esame CELI, con simulazione dell'intera prova. Il nostro scopo è condurre i corsisti ad affrontare l'impegnativa prova - parte scritta ed orale - al meglio, con il nostro contributo. Dimenticavo: domani, sabato 25 maggio abbiamo da esaminare 13 candidati di alcune scuole di Nizza per la prova CELI 3 adolescenti B2. Da parte mia un grande "in bocca al lupo" ai ragazzi, noi faremo al meglio la nostra parte per una giornata di lavoro che si annuncia impegnativa ed importante per tutti i partecipanti.



          

Nessun commento